top of page

Vocabolario Universitario: i CFU

Quando ti avvicinerai al mondo dell’università, ti capiterà di incontrare strane sigle e parole. All’inizio questa nuova terminologia così tecnica potrebbe spaventarti, ma non temere: con questa rubrica vogliamo svelarti il loro significato. Ricorda che se, dopo la lettura, ti restano ancora dei dubbi, puoi sempre fissare un appuntamento allo sportello formazione dell’Orientagiovani per avere ulteriori spiegazioni e chiarimenti…



Oggi parliamo dei CFU (Crediti Formativi Universitari): saranno alla base della tua carriera di student*. Quando leggerai il piano di studi del tuo corso di laurea, troverai indicata una quantità di CFU per ciascun esame. Per completare una laurea triennale, dovrai acquisire in tutto 180 CFU, per una magistrale invece ne servono 120. Per acquisirli tutti, devi superare gli esami e le attività inseriti nel tuo piano di studi (eventuale tirocinio, tesi, ecc).

Un credito formativo (1 CFU) corrisponde a 25 ore del tuo impegno, comprensivo di ore di lezione frequentate, studio a casa, eventuali esercitazioni e laboratori richiesti dalla materia d’esame. Da questo quindi si può dedurre che un esame da 8 CFU ti richiederà più tempo di un esame da 6 CFU, ma presta attenzione, perché molto dipende anche da come sei tu, da quali argomenti ti sono più affini e per quali aree di studio sei più portato. Inoltre, questa unità di misura è una media, ed è sempre bene ricordare che ciascuno di noi è diverso. Non è detto quindi che tutti impieghiamo lo stesso impegno per superare un esame con lo stesso voto. Se i CFU definiscono quanto tempo ipoteticamente potresti metterci per preparare un esame, sarà poi la valutazione a dire com’era il livello della tua preparazione.


4 visualizzazioni0 commenti